8
Set

2020


8Set 2020

D.P.R. 462/01: una nuova piattaforma per l’invio all’INAIL della comunicazione dell’organismo abilitato
D.P.R. 462/01: una nuova piattaforma per l’invio all’INAIL della comunicazione dell’organismo abilitato

Il Decreto Mille Proroghe ha introdotto, per le verifiche effettuate a partire da Gennaio 2020, l’obbligo per i Datori di Lavoro di trasmettere all’INAIL il nominativo dell’Organismo Abilitato incaricato di eseguire i controlli (art.7-bis Dpr 462/01).

Questa comunicazione deve essere inviata obbligatoriamente tramite il sistema informatico CIVA, attivo da luglio 2020, attraverso il servizio online “Comunicazione dell’organismo abilitato (art.7-bis Dpr 462/01)”.

Tale servizio consente ai legali rappresentanti o loro delegati (consulente per le attrezzature e impianti, installatore, ecc.) di comunicare all’INAIL il nominativo dell’Organismo Abilitato incaricato di eseguire le verifiche periodiche per gli impianti di messa a terra, per gli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche e per gli impianti in luogo con pericolo di esplosione.

Naturalmente, ricordiamo che tale procedura va eseguita esclusivamente per gli impianti situati in luoghi con almeno un dipendente.

Il servizio è accessibile dagli utenti abilitati ai servizi online tramite questa pagina di accesso.

Per capire come funziona la piattaforma CIVA, l’INAIL ha reso disponibile un manuale di utilizzo CIVA per gli utenti.

Riteniamo utile segnalare una precisazione importante: la presentazione della domanda è subordinata al possesso della matricola dell’impianto.

Questo cosa comporta?

  • PER GLI IMPIANTI CON MATRICOLA ma non censiti su CIVA: l’utente deve preliminarmente richiedere il censimento dell’impianto attraverso il servizio “Denuncia Impianto Non Censito”
  • PER GLI IMPIANTI CON MATRICOLA di cui il datore di lavoro non è a conoscenza: l’utente deve presentare preliminarmente una domanda per effettuare la ricerca della matricola ignota (servizio di Richiedi Matricola Per Impianti Denunciati)
  • PER GLI IMPIANTI SENZA MATRICOLA situati in un luogo con pericolo di esplosione: l’utente deve effettuare preliminarmente una richiesta di matricola (servizio di Richiedi matricola per impianti in luogo con pericolo di esplosione)
  • PER GLI IMPIANTI SENZA MATRICOLA situati in un luogo di lavoro ordinario: l’utente deve effettuare preliminarmente una richiesta di matricola

 

Per saperne di più, contattaci!

 

Alcuni link utili:

Le modifiche al DPR 462/01 presenti nel Decreto Milleproroghe

Consulta le guide e i manuali operativi di utilizzo

Vai all’applicativo CIVA






ARTICOLI RECENTI



Web Agency