15
Ott

2020


15Ott 2020

D.P.R. 162/99: quando è necessaria la verifica straordinaria?
D.P.R. 162/99: quando è necessaria la verifica straordinaria?

Tutti gli impianti elevatori – ascensori, montacarichi, piattaforme per disabili e montascale - dopo essere stati collaudati e messi in esercizio, devono essere sottoposti a verifiche periodiche, svolte con cadenza biennale da parte di organismi di ispezione accreditati. Ci sono tuttavia delle situazioni in cui si rende necessario lo svolgimento di una verifica straordinaria. Quali sono nello specifico le casistiche?

Sono quattro gli scenari in cui è obbligatorio effettuare una verifica straordinaria:

1.Modifiche costruttive dell’impianto

È necessario effettuare una verifica straordinaria ogni qualvolta in un impianto elevatore si sostituiscono componenti principali, quali ad esempio il quadro elettrico di manovra, il macchinario di sollevamento (argano/centralina oleodinamica), la cabina, i dispositivi di sicurezza (limitatore di velocità, serrature di piano, ammortizzatori in fossa, valvola oleodinamica di blocco, il paracadute cabina), oppure quando si apportano modifiche alla velocità, alla corsa, alla portata, ecc. Di fatto, il D.P.R. 162/99 precisa che tale adempimento è necessario per la rimessa in esercizio dell’impianto successiva agli interventi.

Le modifiche apportate, unitamente al verbale positivo di verifica straordinaria, dovranno essere poi comunicate al Comune di competenza, come indicato nell’art.12 del D.P.R. 162/99.

Per l’esecuzione di tale verifica, la ditta esecutrice dei lavori dovrà produrre una specifica documentazione costituita dalla dichiarazione di conformità alla regola dell’arte. come previsto dal DM 37/2008 e dalla documentazione tecnica specifica relativa alle modifiche apportate.

2.Tardiva comunicazione di messa in esercizio

La messa in esercizio di un nuovo impianto elevatore deve essere comunicata al Comune di competenza, al fine dell’ottenimento del numero di matricola, entro 60 giorni dalla data della dichiarazione di conformità. Quando il Legale Rappresentante (o il Proprietario) dell’impianto non riesce a provvedere all’invio di tale comunicazione nei tempi previsti, si ricade nei casi in cui diventa necessario svolgere una verifica straordinaria.

Lo scopo di tale verifica è confermare la rispondenza delle condizioni che hanno consentito l’emissione della dichiarazione di conformità.

In tal caso, per l’esecuzione della verifica si rende necessaria la dichiarazione di conformità dell’impianto, corredata della documentazione tecnica dalla quale si evinca la configurazione dell’impianto corrispondente.

3.Esito negativo della precedente verifica periodica

Nei casi in cui, a seguito della verifica periodica, l’ispettore emette un verbale negativo, è necessario sottoporre l’impianto a una verifica straordinaria, che si dovrà svolgere dopo che il Legale Rappresentante (o il Proprietario) dell’impianto avrà provveduto a far effettuare tutti gli interventi necessari a rimuovere le cause che hanno determinato l’esito negativo della verifica periodica.

Il verbale di verifica straordinaria, in tal caso, dovrà evidenziare in modo dettagliato quanto eseguito per la rimozione delle cause che avevano determinato l’esito negativo della precedente verifica.

Tale verbale dovrà infine essere trasmesso al Comune di competenza per la rimessa in esercizio dell’impianto.

4.Incidente

Nella sfortunata ipotesi in cui si dovesse verificare un incidente di notevole entità, anche in assenza di danni a persone, il Legale Rappresentante (o il Proprietario) dell’impianto è tenuto a darne comunicazione all’ufficio comunale competente, che impone il fermo impianto. Per rimettere in esercizio l’impianto è necessaria una verifica straordinaria che attesti la sicurezza e il corretto funzionamento dell’impianto, nonché la completa rimozione delle cause che hanno portato all’incidente. Tale verbale dovrà poi essere trasmesso al Comune di competenza per la rimessa in esercizio dell’impianto.

 

In tutti gli altri casi, è sufficiente programmare con cadenza biennale le verifiche periodiche.






ARTICOLI RECENTI



Web Agency

Ci teniamo alla tua privacy


Strettamente necessari

Misurazione e prestazione

Targeting e pubblicità

Questi tracciatori sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi tracciatori ci permettono di misurare il traffico e analizzare il tuo comportamento online con l'obiettivo di migliorare il nostro servizio.

Questi tracciatori ci aiutano a fornirti contenuti commerciali personalizzati in base al tuo comportamento e di gestire, fornire e tenere traccia degli annunci pubblicitari.

Salva le tue preferenze