ICT Genesia è un ente terzo di controllo totalmente imparziale in quanto non effettua interventi di manutenzione o perizie.


Il D.P.R. 462/01 coinvolge anche i proprietari nell’omologazione degli impianti elettrici. Infatti l’installatore fornisce la dichiarazione di conformità e il proprietario la inoltra entro 30 giorni allo sportello unico delle attività produttive presso il comune di competenza.

Il proprietario, che è ora parte attiva del processo, ha l’obbligo di ordinare la verifica periodica dell’impianto elettrico di messa a terra rivolgendosi a un organismo preposto al controllo, privato o pubblico.

Il Ministero ha abilitato ICT Genesia per le seguenti verifiche previste dal decreto:
• Installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
• Impianti di messa a terra di impianti alimentati fino a 1000 V
• Impianti di messa a terra di impianti alimentati oltre 1000 V

Le verifiche sono previste:
• ogni 2 anni per gli impianti installati in cantieri, in locali adibiti a uso medico, nei luoghi a maggior rischio di incendi o esplosioni;
• ogni 5 anni in tutti gli altri casi.

ECCO I PRINCIPALI CASI IN CUI VIGE L’OBBLIGATORIETÀ A SCADENZA BIENNALE

  • Impianti per la produzione di calore alimentati a combustibile solido, liquido o gassoso con potenzialità superiore ai 116 Kw
  • Edifici destinati ad uso civile con altezza antincendio superiore ai 24 m
  • Autorimesse pubbliche o private, parcheggi pluripiano e meccanizzati di superficie complessiva coperta superiore ai 300 m2
  • In ogni caso quando è previsto il C.P.I.(Certificato Prevenzione Incendi)

ICT Genesia è un ente terzo di controllo totalmente imparziale in quanto non effettua interventi di
manutenzione o perizie.




Web Agency